Solo cavolfiore

2 marzo 2018Cricchiadipao74
Blog post

Prep time: 5 minutes

Cook time: 20 minutes

Serves:

Calories:

Un mezzo cavolfiore come intro per uno dei miei post deliranti sulla vita di coppia.

Più passano gli anni e più mi accorgo di quanto fossero molto più “civili” le coppie anni ’50. Quelle coppie presenti sugli schermi dei  cinema dei telefoni bianchi: due stanze separate, due letti separati. Invecchiando l’affaire “prendere sonno” si complica sempre di più e mi capita di faticare ad addormentarmi. Ho sempre avuto l’abitudine di raccontarmi delle storie sulle quali, quasi sempre, mi addormentavo. Un trucco che mi ha insegnato mio fratello grande.  La cosa ha sempre meno successo e il mio lui non mi aiuta. Ogni santa volta che mi addormento arriva il muflone che, non si capisce per quale motivo, fa degli stani versi già nel salire le scale: schiarimenti di gola senza senso, sbuffi, sospiri neanche stesse affrontando la scalata del Monte Bianco. La porta, anche se lasciata appositamente aperta dalla sottoscritta, viene spalancata con forza, tanto da sentire il battiscopa che sfrega sul parquet. L’ingresso nel letto non è da meno: il piumone viene sollevato con energia così che tutto il lavoro fatto fino a quel momento per crearsi una postazione confortevole si fa a far benedire. Entra, ti cerca, ti bacia e dopo 2, dico 2, nano secondi comincia a russare come se non ci fosse un domani ed io resto lì, ad occhi aperti, con il sonno che se n’è andato, l’orecchio che si concentra sul russare neanche fosse una goccia cinese e penso a quanto sia bello dormire insieme, a quanto sia bello dormire accanto all’uomo che ami, a quanto sia bello sentirsi a proprio agio, ma quanto vorrei un letto tutto mio dove dormire sonni senza interruzioni.

 

Print Recipe

Solo cavolfiore

  • Prep time: 5 minutes
  • Cook time: 20 minutes
  • Total time: 25 minutes

Visto che ho scoperto di pesare come quando ho partorito il primo figlio ho deciso di mettermi a dieta, questa ricetta l'ho vista ieri, ma non so dove e mi ha attirato un sacco. Solo cavolfiore e un goccio d'olio: perfetta per ogni regime.

Ingredienti

  • 1 cavolfiore
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • pepe rosa

Procedimento

  • 1)

    Tagliate il cavolfiore al centro in modo tale da ottenere una bella fetta spessa.

    Pulite quello rimasto, dividetelo in cimette. Fate insaporire lo spicchio d’aglio schiacciato con un filo d’olio.

    Aggiungete il cavolfiore e lasciate sul fuoco altri 3-4 minuti. Aggiungete l’acqua necessaria a cprire le cimette e portate a cottura. Aggiungete il sale. Passate tutto al mixer e, se preferite, al setaccio.

    Nel frattempo portate a bollore altra acqua salata e fatevi cuocere la metà che avete tagliato precedentemente. Dovrete scolarla quando è bella soda per far si che mantenga la forma.

    Fate scaldare un filo d’olio in una padella antiaderente e fate dorare la fetta di cavolfiore.

    Servite la vellutata con sopra la fetta e una spolverata di pepe rosa.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Recipe Next Recipe