Fettuccine con ragù di ventrigli

3 dicembre 2018Cricchiadipao74
Blog post

Prep time: 30 minutes

Cook time: 1 hour

Serves:

Calories:

Ventriglio, cipolla o durello: questo il nome che può prendere lo stomaco del pollo. Fa parte delle rigaglie, le interiora. Può essere mangiato da solo, come in questo caso, o assieme alle altre frattaglie.

E’ sempre divertente vedere come cambiano i tempi, anche in ambito gastronomico. Il termine rigaglie deriva dal latino medioevale regalia, che significa cosa degna di un re. Erano quelle parti che venivano date in dono al re o al signore feudale. Poi col tempo sono diventate cibo dei servi. Al giorno d’oggi se si vuole un pollo fornito di ogni suo organo o apparato bisogna chiederlo espressamente al macellaio, altrimenti  vi potete scordare cuore, fegati e stomaco.

Come vi ho detto nell’altro post il pollo che ho utilizzato proviene da un’allevamento etico, quindi il ventriglio c’era ed era bello pieno: pieno di granaglie. Vi evito la fotografia, giusto per non urtare sensibilità.

Visto che lo stomaco è fornito di potenti muscoli per triturare il cibo necessità di una cottura prolungata e deve essere pulito prima di essere utilizzato.

 

Print Recipe

Fettuccine con ragù di ventrigli

  • Prep time: 30 minutes
  • Cook time: 1 hour
  • Total time: 1 hour 30 minutes

Un piatto povero e semplice, ma ricco di sapore

Ingredienti

Fettuccine

  • 60 g semola rimacinata
  • 240 g farina di grano tenero 0
  • 3 uova

Ragù di ventrigli

  • 1 ventriglio, pulito
  • 500 g pelati
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 cipolla
  • sale
  • peperoncino

Procedimento

Per la pasta

  • 1)

    Fate la fontana con le due farine, mettete al centro le uova leggermente sbattute e cominciate ad incorporarvi la farina con l’aiuto di una forchetta. Lavorate la pasta fino ad ottenere una palla liscia e senza grumi. Fate riposare per una mezzora coperto.

    Stendete la pasta su una spianatoia infarinata o utilizzate la vecchia e utile Nonna Papera. Ricavate della pasta delle fettuccine. Spolverizzatele bene con la semola e aspettate che vada a bollore l’acqua salata.

Per il ragù

  • 1)

    Pulite bene il ventriglio. L’ho fatto lessare una ventina di minuti prima di utilizzarlo.

    Fate stufare la cipolla affettata sottilmente nell’olio. Unite i ventrigli tagliati a listarelle assieme a del peperoncino, a seconda dei gusti.  Aggiungete i pelati. Schiacciateli con la forchetta e portate a cottura. Salate.

    Quando la pasta sarà pronta conditela coi il ragù di ventrigli.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Recipe