Lingua so-so revolution su letto di pioppini

1 marzo 2013Cricchiadipao74
Blog post

Prep time: 1 hour

Cook time: 3 hours

Serves: 6 persone

Calories:

…oggi va meglio, vi posso anche raccontare cosa mi ha fatto tanto innervosire ieri: mio marito si è scordato di prendere un figlio da scuola…come avrete capito la mia vita ruota attorno ai piccoli mostri e quando mi è arrivata la telefonata dalla maestra che mi chiedeva gentilmente che fine avessi fatto mi è preso un colpo….alla fine la cosa si è risolta e lui si è giustificato con il dirmi di non sapere l’orario di uscita (!)…vabbè stupidaggini…è che stiamo mettendo su un’attività che mi porterà a stare meno a casa e la cosa mi crea un po’ di angoscia perché mi piace avere tutto sotto controllo, soprattutto loro…a questo si aggiunge l’ansia per l’attività stessa visto il momento storico, ma come dice il detto? 

Chi non risica, non rosica…staremo a vedere…

Vi siete sentiti un po’ persi senza le mie amate frattaglie? Dai che manca poco: tra qualche giorno il contest di Cristina e Sabrina avrà termine e mi prenderò un po’ di pausa…

Non è una grande rivisitazione, è un modo diverso di proporre la lingua che spesso e volentieri viene servita solo sottoforma di lesso.

La lingua è uno di quei piatti che ricordo di aver gustato da bambina…e proprio a riguardo ho scoperto che quando metto il discorso sul quinto quarto (eh si: ne parlo anche!) in molti hanno ricordi dell’infanzia legati a questi piatti: il cervello fritto, le zampe di gallina rosicchiate con gusto, il “musso”, la milza nel panino…purtroppo poi si cresce e si associa il disgusto per la cosa in sé ad un sapore sgradito e così non si ha più il coraggio di mangiare piatti un tempo amati…capita anche a voi? Notte C.

Print Recipe

Lingua so-so revolution su letto di pioppini

  • Prep time: 1 hour
  • Cook time: 3 hours
  • Total time: 4 hours
  • Serves: 6 persone

Ingredienti

  • 1 lingua
  • 3 patate
  • 300 g funghi pioppini
  • 1 cucchiaio farina
  • 50 g burro
  • vino bianco
  • mirtilli rossi essiccati
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • sale
  • olio extra vergine di oliva

Procedimento

  • 1)

    Mettere dell’acqua in una pentola capiente insieme ad una carota, una costa di sedano ed una cipolla. Salarla leggermente.

    Quando l’acqua inizierà a bollire aggiungervi la lingua precedentemente lavata e lasciar cuocere coperto per circa due ore.

    Nel frattempo far sobbollire il miele in un tegamino finché sarà caramellato, unire il vino e lasciare che questo si riduca sul fuoco (deve raggiungere più o meno la consistenza del miele).

    Estrarre la lingua dall’acqua bollente e spellarla (compito affidato a mia madre e ad una delle belvette che ha comunicato che da grande vuol fare il macellaio…). Tagliarla in fettine sottili.

    Pelare le patate e tagliarle con la mandolina. Mettere dell’acqua sul fuoco, quando avrà raggiunto il bollore buttarvi le patate e lasciar cuocere per due minuti. Scolare e lasciar raffreddare su di un telo.

    Accendere il forno a 220°.

    Mettere a bagno in acqua tiepida i mirtilli.

    Preparare i funghi. Dopo averli puliti, sciacquarli velocemente e asciugarli. Mettere in un tegame il burro e quando sarà ben caldo aggiungervi i funghi. Farli cuocere, dopo averli salati, fino a quando non avranno perso tutta l’umidità Spolverizzarli con la farina e bagnarli con mezzo bicchiere di vino bianco. Quando il vino sarà evaporato, bagnare con un po’ di acqua e far cuocere per circa un quarto d’ora. Aggiungervi i mirtilli rossi.

    Disporre le patate sulla carta forno con un filo d’olio e metterle in forno fino a doratura.

    Disporre sulle patate i funghi, le fettine di lingua e la salsa al vino.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Recipe Next Recipe