Caponata di melanzane con burrata

24 luglio 2018Cricchiadipao74
Blog post

Prep time: 30 minutes

Cook time: 30 minutes

Serves: 4 persone

Calories:

La Caponata è un piatto che fa parte della nostra tradizione. Sarà che è uno dei miei piatti preferiti, ma ho sempre dato per scontato che fosse una ricetta universalmente conosciuta. Ed invece, proprio l’altro giorno, mi sono ritrovata ad ascoltare un audio da parte di una signora a cui l’avevo proposta come alternativa in un menu che mi ha fatto morire dal ridere. La signora in questione, un americana che vive in Italia da anni, mi chiedeva cosa fosse la “capponata”. Secondo la sua interpretazione si trattava di “un grande uccello” e la cosa mi ha fatto riflettere. Tutti amano la nostra cucina, ma quanto in realtà è conosciuta nel mondo? Quello che gli stranieri conoscono sono realmente i nostri piatti o conoscono solo l’immagine di questi che viene a loro proposta nei loro paesi? E se veramente non conoscono a fondo le nostre ricette e, nonostante questo, siamo famosi ovunque potete immaginare quanti e quali potrebbero essere i margini di miglioramento?

Oltre ad essere un piatto della tradizione siciliana, la caponata si presta a molteplici interpretazioni. E’ un piatto povero, in quanto esclusivamente costituito da verdure. Può servire per accompagnare, o meglio, condire del pesce o della carne. O può essere arricchito anche con verdure diverse. Nel mio caso ho aggiunto della burrata, ultimo avanzo del mio soggiorno in Puglia.

Il contest de Le Squisivoglie vuole promuovere il recupero e il riciclo in cucina. Detto da una che in cucina ci vive sia per motivi familiari che per motivi lavorativi vorrei fosse chiaro che il recupero del cibo fa parte del cucinare stesso, da sempre. Da quando esistiamo e, quindi, da quando trasformiamo la materia prima in piatti commestibili facciamo in modo di non sprecare e riutilizzare quanto eventualmente rimasto. Ma non è nulla di eccezionale: dovrebbe far parte del nostro modo di cucinare stesso. Quindi se tutto questo non è più normale, ma diventa l’eccezionalità tanto vale farsi un esame di coscienza e, soprattutto, uno sforzo in più quando state per buttare qualcosa.

Print Recipe

Caponata di melanzane con burrata

  • Prep time: 30 minutes
  • Cook time: 30 minutes
  • Total time: 1 hour
  • Serves: 4 persone

La ricetta, ormai collaudata, è di Elisa Baker: http://www.cuocicucidici.com/2015/06/caponata-di-melanzane-sicilian.html

Ingredienti

  • 3 melanzane grandi, tagliate in tocchetti
  • 4-5 gambi di sedano
  • 1 cipolla bianca, grande
  • 30 g capperi
  • 50 g olio extra vergine di oliva
  • 4-5 cucchiai salsa di pomodori
  • 60 g olive nere, Le Squisivoglie
  • 1 cucchiaio concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaio aceto bianco di vino
  • 30-40 g pinoli tostati
  • 120 g burrata

Procedimento

  • 1)

    Tagliate le melanzane e tocchi grandi e metteteli in una grande ciotola con abbondante acqua e  sale grosso per almeno mezz’ora.

    Asciugatele con un panno e friggetele in abbondante (profondo) olio di mais, fino a doratura intensa e scolatele in carta assorbente.

    Tagliate il sedano a tocchetti e mettetelo a bollire in acqua salata e cuocete fino a che il sedano si sarà ammorbidito. Non buttate l’acqua di cottura del sedano.

    In una padella capiente soffriggete la cipolla tagliata finemente con l’olio extra vergine di oliva e fatela ammorbidire ( se tende a colorarsi aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura del sedano).

    Aggiungete le olive, i capperi e il sedano e fate insaporire 5-6 minuti, aggiungendo ogni tanto un cucchiaio di acqua di cottura del sedano. A questo punto versate la salsa di pomodoro e il concentrato , mescolate e fate cuocere altri 10 minuti. Assaggiate di sale e se serve aggiungetelo.

    Mettete lo zucchero e sfumate l’aceto , mescolate bene e spegnete il fuoco.

    Dalla padella dove avete fritto le melanzane eliminate tutto l’olio, ma non lavate la padella, metteteci le melanzane fritte e il condimento di cipolle, sedano , olive e capperi, mescolate e aggiungete delle foglie di basilico fresco e pinoli tostati. La Caponata a mio avviso è molto più buona servita fredda o a temperatura ambiente e soprattutto il giorno dopo averla preparata.

    Unite a piacere la burrata.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Recipe Next Recipe