Husarenkrapfen di Yrma per l’Italia nel Piatto

16 dicembre 2014Cristiana
Per l’appuntamento con L’Italia del Piatto oggi i siamo fatti un regalo!
E’ una delle cose che mi piace di più: poter condividere le ricette degli altri, spesso sbircio, vado in giro, faccio complimenti, provo anche le ricette altrui, ma un conto è provarle nella propria cucina, un conto condividerle sul proprio blog.
E’ un qualcosa che rende più concreto tutto questo virtuale su cui giriamo in tondo!
Visto che mi sono ridotta all’ultimo a scrivere il post (Yrma non mi uccidere!), vi propongo direttamente la ricetta.
Diciamo che avrei voluto scegliere lo zelten o il christollen, ma sono rientrata ieri notte e sono dolci che vanno un minimo studiati…i biscotti che ho messo in forno sono per me impronunziabili, ma hanno il pregio di esser super semplici e veloci, perfetti per entrare tra quelli da regalare sotto le feste.
Grazie Yrma e ora sono curiosa di andar a vedere cosa hanno scelto gli altri!

Ingredienti (la ricetta originale è qui):
70 g di burro morbido

75 g di zucchero fine (io ne ho messo solo 60 non amando i biscotti troppo dolci)

1 tuorlo

100 g di farina 00 

i semi di mezza bacca di vaniglia

1 pizzico di sale

40 g di nocciole non pelate tritate

confettura di more selvatiche


Lavorate il burro con 30 g di zucchero fine, poi aggiungete il tuorlo e la vaniglia.

Unite farina e sale setacciati insieme e poi le nocciole tritate con lo zucchero rimanente. 
Impastate fino ad ottenere una frolla omogenea.

Formate delle piccole palline grandi come una noce e con il manico di un cucchiaio di legno o con il pollice  formate una piccola cavità schiacciando leggermente (ho eseguito con il cucchiaio e son venuti perfetti!). Ho seguito il consiglio di Yrma e prima di infornarli li ho lasciati riposare in frigorifero per una mezzora, in modo tale che mantenessero la forma in cottura.

Infornate gli husarenkrapfen a 180° per circa 10 minuti. Toglieteli dal forno e farciteli al centro con un cucchiaino scarso di confettura.  Infornate nuovamente per altri 10 -15 minuti e servite freddi.

E ora tutti a far visita agli altri!

Trentino-Alto Adige:  Gli spaghetti della vigilia a Palma Campaniahttp://www.afiammadolce.it/2014/12/spaghetti-della-vigilia-palma-campania.html
 Toscana: Tozzetti ai pistacchi, ricetta del Lazio http://acquacottaf.blogspot.com/2014/12/tozzetti-ai-pistacchi.html
Abruzzo:Frustingolo ricetta tipica delle Marche

0 Comments

  • Michela Sassi

    16 dicembre 2014 at 13:40

    Fantastici, che dire Yrma è una persona unica e bravissima e tu non sei da meno, hai realizzato dei dolcetti meravigliosi!
    Un abbraccio

  • Yrma

    16 dicembre 2014 at 15:09

    Grazie Cri, è stato bello rivedere una ricetta presente nel mio blog rifatta da te! E' vero gli Husarenkrapfen sono strepitosi, facili e veloci e i tuoi sono bellissimi!!! Un abbraccio <3

  • Anna Lisa

    16 dicembre 2014 at 15:22

    Questi dolcetti presto li farò anch'io: penso siano buonissimi! Complimenti!

  • isaporidelmediterraneo

    16 dicembre 2014 at 19:52

    Perfetti i tuoi Husarenkrapfen , la Yrma è una garanzia.
    A presto

  • Un’arbanella di basilico

    16 dicembre 2014 at 22:44

    Ciao Cri, proprio belli questi biscottini e molto natalizi! Buone feste, cara, un bacione a presto

  • Loredana

    17 dicembre 2014 at 16:49

    Davvero perfetti per dei regalini golosi e anche per realizzare subito una coccola per chi amiamo.

    Molto belle anche le foto.
    Cosa dirti se non che ti ho invidiato bonariamente, soprattutto per quello che avete visto e mangiato in Sardegna?

    Un abbraccio

  • Elisabetta Vallereggio

    17 dicembre 2014 at 17:32

    Perfetti e buoni, bravissima!

  • Barbara Froio

    17 dicembre 2014 at 19:50

    Il nome sicuramente è impronunciabile, ma l'aspetto è sinonimo di bontà. Un caro abbraccio.

  • 2 Amiche in Cucina

    17 dicembre 2014 at 22:02

    anche per impossibile pronunciare il nome di questi biscotti, ma sono sicura che sono buonissimi, lo scorso anno è toccato a me rifare un dolce di Yrma ed è stato un successone, un bacio
    Miria

  • Giulietta | Alterkitchen

    17 dicembre 2014 at 22:12

    Hai proprio ragione… veloci, facili e perfetti per Natale! Me li segno subitissimo, che avrò ben poco tempo per fare un saaaaaacco di regali! 🙂

  • Marco Furmenti

    18 dicembre 2014 at 15:17

    Mi sa che li userò non solo per Natale!! Bravissima!

  • Elena

    18 dicembre 2014 at 16:31

    Il nome é impronunciabile,ma la bontà si vede tutta,bravissima e buone feste

  • Kucina di Kiara

    18 dicembre 2014 at 21:47

    Che meraviglia Cri!!!! Sono strabelli!!!!!! Complimenti!!!!!

  • Donaflor

    18 dicembre 2014 at 22:38

    cara Cri…anche per me è stato bellissimo questo tour gastronomico proprio perché ci ha permesso la "condivisione" delle ricette…un modo stupendo per farci sentire più uniti!
    Yrma è una maestra nella preparazione dei biscotti e tu sei stata bravissima a proporci questi…uhmmm…davvero il nome è impronuziabile, beh, sicuramente sono deliziosi!!
    un bacione

  • elena

    20 dicembre 2014 at 0:01

    deliziosi questi dolcetti dal nome "complicato"… questa uscita di scambio è davvero simpatica, rende al meglio il nostro intento di promuovere la cucina nazionale… a presto!

  • la creatività e i suoi colori

    26 dicembre 2014 at 1:17

    Ti meriti un dieci con la lode. Ottima la scelta della ricetta e la sua interpretazione. Un abbraccio e buone feste

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post