Minestra di ceci e castagne per L’Italia nel piatto

2 novembre 2014Cristiana
Presente per l’uscita mensile de L’Italia nel piatto, che questo mese ha deciso di affrontare il tema del comfort food.
Sarà che mi sto congelando, sarà che mi è venuta una gran nostalgia delle castagne di una volta (di quelle che aprivi ed erano belle gialle e compatte al contrario di quelle che ormai si trovano in giro: sempre nere, col vermetto, da buttare!), sarà che non saprei definire in miglior modo il comfort, sarà perché vi amo (!): eccovi una bella zucca calda!
“E’ un primo piatto della vigilia di Natale nell’Aquilano, amato nel Viterbese, dove è valorizzato da due prodotti di qualità, le castagne locali e i ceci di Valentano o del solco dritto, così detti per la consuetudine di seminarli in un solco lunghissimo nella pianura attraversata dal fiume Olpeta: secondo la tradizione, più il solco è dritto più il raccolto sarà abbondante. La ricetta originaria sostituisce l’olio con il grasso di prosciutto, ultimando nel soffritto la cottura dei ceci lessati e passati e delle castagne arrostite nella padella di ferro forata, sbucciate e tritate, e completando con pomodori a pezzetti” (Le Zuppe- Ricette di Osterie d’Italia- Slow Food Editore)
cri
Ingredienti:

200 g di ceci
300 g di castagne surgelate
1 spicchio d’aglio
1 rametto di rosmarino
3 l di brodo di carne
olio extra vergine di oliva
La sera prima mettere in ammollo i ceci in abbondante acqua.
Preparare un soffritto con 3-4 cucchiai di olio extra vergine, lo spicchio d’aglio schiacciato e il rametto di rosmarino.
Unire i ceci e le castagne surgelate, far insaporire per qualche minuto e ricoprire col brodo. 
Portare ad ebollizione e far cuocere coperto a fuoco lento per tre ore circa.
Aggiustare di sale e servire la zuppa calda con un filo di olio extravergine a crudo.
E le altre Regioni? Tutti a vedere!!

Trentino-Alto Adige:  Pane di molche (El Pam de molche) con le noci 
  
Friuli-Venezia Giulia:  Goulash di oca alla friulana con polenta e frico croccante 
Lombardia: Ravioli di zucca (Raviöi de ssüca)
Veneto: Pearà
  



0 Comments

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post