Polpette di ricotta e fave gluten free

23 maggio 2014Cristiana
Ho abbandonato il gluten free friday per un bel po’ di tempo, come promesso oggi cerco di rimediare.
Spero di aver scelto bene che col gluten free m’incasino parecchio!
Cercando di cucinare il meno possibile, ho approfittato della comunione della nipote per preparare qualcosa da poter fotografare: tanto per dare un senso al blog!
Che palle!
Sono in una fase in cui vorrei vivere lontano da tutto e tutti, giusto i piccoli sopporto ancora: tutti gli altri mi danno noia!
Un casino se nasci ottimista: cerchi di sdrammatizzare sempre e comunque, ma quando è un continuo ad un certo punto non sai più a chi dare i resti e visto che non amo lamentarmi preferisco non comunicare…scelgo la via più semplice.
Chiusa nel mio mutismo mi sono trasformata in una piccola fulgida svuota casa: evidentemente anche gli oggetti mi danno noia!
Ho tolto comodini, scrivanie, quadri, vestiti, libri, dvd, cd…smisto tutto in pacchi: questo per l’amica, questo da vendere, questo per la Caritas, quest’altro per la discarica…
Continuo ad eliminare, ma sembra sempre di non riuscire a raggiungere il vuoto di cui ho bisogno.
L’unica stanza che può ritenersi salva è la cucina: lì ancora non ho messo mano, anche perché è l’unico posto in cui ho voglia di stare…a patto di stare da sola!!! Cri

Ingredienti (ricetta presa da uno speciale di Sale e Pepe):
300 g di ricotta di pecora, ben sgocciolata
2 uova
200 g di fave fresche sgranate
1 gambo di un cipollotto
40 g di pecorino o grana
12-18 fettine di salame tipo “Milano”
100 g di Maizena
olio d’oliva per friggere
sale e pepe

Separare i tuorli dagli albumi. Scottare per pochi secondi le fave in acqua bollente, scolatele e tenerne da parte alcune per guarnire.
Tritare le altre col gambo di cipollotto e impastarle con la ricotta, il grana, i tuorli, sale e pepe.
Preparare col composto tante polpettine, passarle nella maizena, poi negli albumi leggermente sbattuti e poi ancora nella maizena.
Friggerle nell’olio bollente, asciugarle su carta assorbente e decorarle con una fettina di salame ed una fava aiutandosi con uno stuzzicadenti.

Con questa ricetta aprtecipo al Gluten Free Friday

0 Comments

  • cosebuonediale

    23 maggio 2014 at 19:39

    Appetitosissime!!!! Adoro la ricotta, le fave, il salame…. Cosa potrei desiderare di più?

  • Forno Star

    23 maggio 2014 at 22:47

    OMG… ma non c'è più tempo per copiarti!!! E tu mi sforni una ricetta così??? Insomma, mi sa che devi rivincere, io ho ancora tanto da copiarti!
    P.s. Anche io ho bisogno di vuoto… ma dentro me… o meglio, avrei bisogno di gettare via qui… chili che non riesco proprio ad abbandonare… però anche casa mia avrebbe bisogno di una bel repulisti…

  • La Cassata Celiaca

    24 maggio 2014 at 12:42

    sarai pure in fase "no" ma cucinare ti viene benissimo sempre! grazie per questa delizia, buon we. Sonia

  • Un’arbanella di basilico

    24 maggio 2014 at 17:05

    Ciao Cri, le polpettine con le fave mi attirano moltossimo! Ho copiato un'altra tua ricetta, volevo una scusa per provare a fare le orecchiette e l'ho trovata 😉 Bacione
    http://arbanelladibasilico.blogspot.it/2014/05/orecchiette-con-i-broccoletti-per.html

  • Un’arbanella di basilico

    24 maggio 2014 at 17:06

    Capitano anche a me i momenti in cui butto via qualunque cosa… non me ne sono mai pentita!

  • poetanarratore

    26 maggio 2014 at 17:02

    che meraviglia!un caro saluto ,Poetanarratore

  • Patalice

    28 maggio 2014 at 10:28

    io sono una fan sfegatata delle polpette, e un'adepta appassionata della ricotta…
    quindi la tua ricetta me la frego alla velocità della luce!

  • Cristiana Beufalamode

    3 giugno 2014 at 12:13

    Le polpette hanno il potere di far provare più cose in una volta sola: soddisfatta al 100%!!

  • Cristiana Beufalamode

    3 giugno 2014 at 12:14

    Che barba questa dieta…a volte penso che dovrei gettare la spugna, tanto a mangiar di meno non ce la faccio, ma quelle poche volte che vedo scender l'ago della bilancia quanto son felice!!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post