Fagioli dall’occhio con finocchi per lo Starbooks Redone Vefa sul filo del rasoio

22 gennaio 2014Cristiana
Oggi vado sul semplice: un piatto da cena per famiglia! 
Come al solito sono partita vedendo cosa dovevo smaltire…i fagioli con l’occhio erano nascosti in ogni dove (quelle cose che compro in momenti di raptus al mercato) e così sono andata alla ricerca di una ricetta adatta e per fortuna l’ho trovata in un libro acquistato da poco, sotto suggerimento di Patty, che mi ha conquistato per la semplicità delle spiegazioni e per la varietà dei piatti, cosa non meno importante, “tutti fattibili”.
Non avendo mai partecipato al Redone provo con questa! 
Buona serata Cri
Ingredienti (per 6 persone):

500 g di fagioli dall’occhio secchi, lasciati in ammollo per una notte in acqua fredda e scolati
250 g di finocchi teneri con steli e foglie, tagliati a fettine,
150 ml di olio d’oliva
1 cipolla grattugiata
3 pomodori maturi, pelati, privati dei semi e tritati finemente
1 cucchiaino di origano
1 foglia di alloro
sale e pepe
4 cucchiai di prezzemolo fresco tritato finemente
Mettere i fagioli in una pentola, coprire con acqua e portare a bollore. Abbassare la fiamma e lessarli per circa 1 ora finché non inizieranno ad ammorbidirsi. Scolare. Scottare il finocchio in acqua bollente per 5 minuti e scolarlo.
Scaldare l’olio in una padella capiente e fatevi appassire la cipolla a fuoco lento per circa 5 minuti, mescolando ogni tanto. Unire i fagioli e i pomodori e far sobbollire per circa 20 minuti. Insaporire col finocchio, l’origano e l’alloro. Salare e pepare e cuocere per altri 10 minuti o finché i fagioli non saranno cotti e la salsa addensata. Cospargere col prezzemolo e togliere dal fuoco. Piatto da servire o caldo o a temperatura ambiente.
NOTE
– Non avendo steli e foglie di finocchio a disposizione ho tagliato, come suggerisce il libro stesso, un finocchio a julienne
– I pomodori, non essendo stagione, erano dei datterini acquistati dal marito (che non può vivere senza!).
– Il piatto è molto abbondante, per quanto mi riguarda potrebbe esser perfetto per 8 persone.
– Si crea un perfetto intingolo e l’aggiunta dell’origano e dell’alloro regalano un’intensità particolare ad un piatto molto semplice.
– Per quanto riguarda i tempi di cottura segnalati: perfetti.
Piatto semplice e diverso allo stesso tempo che con l’aggiunta del pane può esser considerato piatto unico….visto che la Mapi mi ha cazziato: ricetta promossa!
Con questa ricetta partecipo allo Starbooks Redone di gennaio 2014

0 Comments

  • Forno Star

    22 gennaio 2014 at 0:28

    Questa la posso fare pure io, ho tutto compreso i datterini… per lo stesso motivo tuo! 😀

  • Araba Felice

    22 gennaio 2014 at 6:46

    Ottima ricetta, mille grazie 😉

  • Annarita Rossi

    22 gennaio 2014 at 9:41

    Vefa meravigliosa ultima scoperta. Da fare e rifare.

  • Patty Patty

    22 gennaio 2014 at 12:05

    Ma che varietà di sapori!!! Buonissimo tesoro, proprio brava! Un bascione!

  • Memole

    22 gennaio 2014 at 13:13

    Appetitosi!!!

  • Anonimo

    22 gennaio 2014 at 13:53

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

  • ๓คקเ

    22 gennaio 2014 at 15:51

    Assolutamente delizioso questo piatto, Cri!!! 😀

    Ora però faccio la Starbooker cattiva (qualcuno deve pur farlo, no? 😉 )
    Per il Redone chiediamo un giudizio finale succinto, che riveli l'approccio critico "da Starbooker".
    La prossima volta ci dici se secondo te è promossa, rimandata o bocciata, e perché?
    Un bacione!

  • Casale Versa

    22 gennaio 2014 at 16:24

    e sarà sicuramente una famiglia felice!! Un bacione!

  • Anisja

    23 gennaio 2014 at 0:18

    Buonissimo!!! un accostamento insolito ma molto intrigante, da provare!!!!
    Ciao, a presto …

  • Anonimo

    23 gennaio 2014 at 0:23

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

  • La Gaia Celiaca

    23 gennaio 2014 at 1:11

    mi hai fatto morire con la mapi che ti cazzia :-)))
    bella questa ricetta, il libro della vefa non ce l'ho (ancora…) ma so che mi piacerebbe molto.
    e i fagioli con l'occhio mi piacciono tantissimo!

  • Claudia Magistro

    23 gennaio 2014 at 10:53

    mi piace ma pomodori non ne compro d'inverno, ci metto la salsa giusto per colorare, pazienza ci vuole con le fissate come me ahahahah
    :*
    Cla

  • Patty

    23 gennaio 2014 at 11:39

    Cara Cristiana, questa ricetta non è mai stata fatta durante lo Starbooks Vefa, ma ci sono talmente tante ricette che vorrei provare di lei, che mi sono messa a sfogliare nuovamente quel magico libro. Lo sai che l'edizione in inglese ha quasi 100 pagine in più? ti mando un bacio e foto magnifica!

  • Silvia Collicelli

    24 gennaio 2014 at 10:58

    mmm devono essere davvero deliziosi, anche io quando vado al mercato e mi fisso su qualcosa ne faccio una scorta industriale poi per "smaltirla'impieghiamo circa una settimana 🙂
    noto con piacere ce abbiamo in comune nn solo l''amore per la cucina, ma anche un marito che non puo fare a meno di pomodori!!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post