Paccheri con lenticchie e cavolo nero per il Vegetal Monday

30 dicembre 2013Cristiana
In questi giorni di reclusione coi bambini a casa e il tempo che imperversa ho ripreso a cucinare alla grande…anche se ogni volta che mi metto ai fornelli mi dico che non dovrei: il mio corpo richiama il detox…ma le feste non sono finite e non sono in vena!
Domani Capodanno e le lenticchie non possono mancare.
Navigando in rete ho scoperto che sono ben augurali perché la loro forma ricorda quella delle monete e ai tempi dell’antica Roma usava regalare una scarsella (un sacchetto) pieno di lenticchie con l’augurio che si trasformassero in monete…
Più che soldi vi auguro salute e un cervello in movimento! Cri
Ingredienti ( da Sale e Pepe gennaio 2013):

320 g di paccheri di Gragnano
1 piccolo cespo di cavolo nero
125 g di lenticchie di Colfiorito
1 scalogno
6 pomodorini ciliegino
2 foglie di alloro
1 rametto di timo
1 rametto di maggiorana
1 spicchio d’aglio
olio extra vergine di oliva
sale e pepe
Far lessare le lenticchie con l’aglio, la maggiorana, l’alloro e il timo. 
Tritare lo scalogno e farlo rosolare con un filo d’olio in una padella. Aggiungere il cavolo nero privato della costa centrale e tagliato a julienne. 
Unire i pomodori tagliati a spicchi e le lenticchie. Aggiustare di sale e pepe.
portare a cottura in paccheri in acqua bollente e far saltare la pasta 2-3 minuti con il condimento.

Con questa ricetta partecipo al vegetal monday della Capra
…e al contest del Casale 1485

0 Comments

  • Elisa Bonanni

    30 dicembre 2013 at 21:42

    Le lenticchie sono un classico che a capodanno non può mancare, magari poi non le mangia nessuno, ma ci devono essere!! Con i paccheri sicuramente le mangeranno tutti!!
    Buon anno!!
    Elisa

  • lagreg74

    30 dicembre 2013 at 23:50

    Cri mi piace il tuo augurio! Io vorrei affrontare la vita con più leggerezza…chissà se ci riuscirò!

    Le lenticchie di Castelluccio sono un must sulla tavola di capodanno e mi piacciono perché non vanno messe in ammollo…delizioso questo primo piatto!

    Ti abbraccio e ci sentiamo ad anno nuovo!
    Silvia

  • Cristiana Beufalamode

    31 dicembre 2013 at 1:57

    Hai ragione…spesso e volentieri mi son ritrovata a far vagonate di lenticchie che poi restavano intonse!! Un abbraccio cri

  • Cristiana Beufalamode

    31 dicembre 2013 at 1:58

    Hai ragione: sono il legume più veloce, e forse versatile, che mi ritrovo a cucinare! Tanti auguri a te un abbraccio cri

  • serena

    31 dicembre 2013 at 2:17

    Ciao cristiana,
    anch'io sto approfittando un pò della scusa delle feste per cucinare e godermi un pò di buon cibo senza farmi troppi problemi. Auguri di buon anno a te e ai tuoi. Salute in primis, il resto verrà da sè! 🙂

  • Forno Star

    31 dicembre 2013 at 2:38

    Ogni volta che passo di qui mi vien voglia di andare a cucinare la tua ricetta… meglio che inizi il periodo detox, così, forse, anche io potrò dimagrire (parola grossa ed odiosa!)
    Auguriiiiiiiii!
    P.s. Ma a te che il cervello ce l'hai, che ti auguro?

  • uncestinodiciliege

    31 dicembre 2013 at 11:01

    Hai ragione prima la salute e poi anche un cervello che funzioni!
    Ottimi questi paccheri con lenticchie e cavolo nero complimenti!
    Buon 2014 :))

  • Casale Versa

    31 dicembre 2013 at 15:21

    Tantissimi auguri di cuore per un 2014 splendido da parte mia , Valeria e da parte di tutta Cà Versa!
    Un caldo abbraccio!

  • Carmine Volpe

    31 dicembre 2013 at 18:48

    Un modo interessante di abbianre le lenticchie con la pasta
    tanti auguri di buon anno 2014

  • Lizzy Allan

    2 gennaio 2014 at 5:49

    Sembra proprio buonissimo questo piatto di 'Meatless Monday' – sano e delizioso allo stesso tempo 🙂 Ti mando tanti auguri per un felice anno nuovo dall'australia – Lizzy.

  • stefy

    3 gennaio 2014 at 0:00

    lo confesso non sono un'amante del cavolo nero..ma questo piatto ha un'aspetto davvero invitante….un bacio e buon anno…stefy

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post