Autumn breakfast

27 ottobre 2013Cristiana
Premetto che nella mia mente mi sembrava un’idea geniale…nella realizzazione qualcosa è mancato: un colore, un legante…qualcosa!
 Non importa: son cattiva e quindi decido di aggiungere anche questa alla lunga lista degli sfidanti dell’MTC di ottobre, tanto per rendere più gravoso il lavoro ai giudici! 
Roberta: un ultimo sforzo…domani sarà tutto finito!
Sul post non mi dilungo e vado alla ricetta. Cri

Scones alle castagne
210 g di farina autolievitante
60 g di farina di castagne  

1 cucchiaino di lievito
115 g di burro a temperatura ambiente
1 pugno scarso di zucchero
3 pugni di castagne lesse
125 ml di latte
1 uovo

Setacciare la farina, aggiungervi il lievito e il burro a pezzetti. Iniziare ad impastare. Unire lo zucchero e le castagne. Con una forchetta miscelare l’uovo al latte ed aggiungerlo lentamente al composto fino ad ottenere un impasto morbido. Stendere con il matterello su un piano infarinato.
Circa 1 cm di spessore, poco meno.
In forno a 190 °C per 10 minuti. Ruotare la teglie e infornare per altri 10 minuti.

P.S. Mi rendo conto che “il pugno” non è una buona unità di misura…chiedo venia!

Brioche alle mandorle

250 g di farina di grano tenero 00
30 g di zucchero
1 cucchiaino di sale
10 g di lievito di birra fresco
3 uova (circa 150 g )
165 g di burro a temperatura ambiente

Per la farcitura

100 g di miele
100 g di zucchero
1 arancia
100 g di burro
100 g di mandorle tritate grossolonamente o a lamelle

1 uovo per spennellare

 Versare la farina, lo zucchero, il sale e il lievito in una ciotola. Aggiungere le uova ed iniziare a lavorare con le mani. Unire il burro tagliato in pezzetti e continuare a lavorare.
La pasta deve diventare liscia ed elastica. Dovreste riuscire a tenere la pasta in mano senza che scivoli via.
Formare un salsicciotto e metterlo in frigorifero coperto con un telo. L’ho tenuto in frigo tutta la notte.
Riprendere l’impasto, stenderlo col matterello e con delle formire tonde da biscotti ottenere dei cerchi. Far riposare per un paio d’ore.
Quando avrete notato che l’impasto è raddoppiato preparare la farcia.
Far scaldare sul fuoco in un pentolino lo zucchero, il miele e la zeste d’arancia.
Aggiungere il burro sempre mescolando, far sobbollire per pochi secondi e aggiungere le mandorle.
Far intiepidire.
Spennellare le brioche con un uovo sbattuto
Posizionare una noce di farcitura al centro di ogni brioche e infornare per 10-15 minuti a 180 °C.

Zabaione salato

4 tuorli
1 pizzico di sale
60 g di burro
1 cucchiaio di whisky

Sbattere i tuorli con il sale con una frusta in un recipiente d’acciaio. Trasferire il recipiente su una pentola con acqua in ebollizione, far in modo che il contenitore con i tuorli non tocchi l’acqua. Continuare a lavorare fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere il burro a pezzetti e continuare a sbattere. Terminare conl whisky. Tenere in caldo.

Camembert fritto

camembert tagliato in quadratini
1 uovo
pangrattato
olio di semi di girasole per friggere

Passare il formaggio nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato, fare un secondo passaggio.
Friggere in abbondante olio.

Uovo alla coque

Mettere in una casseruola dell’acqua sul fuoco, quando inizieranno a comparire le prime bollicine versarvi un uovo sgusciato ed aspettare che si rapprenda. Tirarlo su con il mestolo forato e tenerlo da parte su un foglio di carta forno. 

Irish coffea

1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaio di wisky
1 caffè lungo
panna montata

In un bicchiere versare lo zucchero e il whisky. Girare, aggiungere il caffè caldo e per ultima la panna.


Composizione del piatto

Servire gli scones tagliati a metà con un quadrato di camembert e l’uovo alla coque.
Accompagnare con della marmellata di lamponi.
Le brioche le ho servite con  una salsa calda di cachi, ottenuta frullando un cachi e facendolo cuocere per una decina di minuti con un cucchiaino di zucchero.

Con questa ricetta partecipo all’MTC di ottobre
WebRep
currentVote
noRating
noWeight

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post