Repeat…paté di fegatini per picnic in piazza

29 agosto 2013Cristiana
…rapida e indolore che sto per avere un attacco isterico…scrivere un post senza usili tecnologici è molto difficoltoso…fatto sta che il computer ha deciso di non farmi spostare la foto e questo va contro la mia estetica da blogger improvvisata…ma sopporto, sopporto anche il fatto di riproporre una ricetta già postata…fatto che va contro la mia etica di blogger (in realtà non ho tuute ste fisime): è che mi sarebbe piaciuto proporre qualcosa ad hoc, ma a casa non ci sto e quindi ci si accontenta. Tutto questo sforzo per cosa? Per chi? Per una che mi ha fatto sempre simpatia…sempre è una parola più che grossa, da quando la leggo (perchè conosco no, proprio non si può dire); in realtà lo sforzo non è neanche per lei ma per la madre che da come la descrive mi piace un sacco anche se forse averla come madre deve essere un tantino faticoso, ma chissà meglio una così che una moscia che ti fa il cadavere accanto…chissà..
La ricetta credo possa andare…il fegato viene usato nella cucina veneta, forse quello di pollo no…ma chiudi un occhio, ok?
Ora provo a fare copia incolla, a mettere il logo e il link…che il computer me la mandi buona! Notte cri
200g fegatini di pollo
1/4 cipolla
salvia, alloro, rosmarino
marsala
brandy
80 g di burro
6 fichi secchi
40 g di pistacchi
Mettere a bagno i fichi con del brandy. Pulire i fegatini dalle parti nere, tagliarli in pezzetti e metterli a rosolare a fuoco vivo con l’olio, la cipolla tritata e le erbe a mazzetto. ( Ok l’olio non c’è negli ingredienti…ma ci va: non me lo fa aggiungere il mio nemico…il pc sabotatore). Sfumare con marsala e con brandy. Cuocere per 4-5 minuti. Togliere dal fuoco, eliminare le erbette, aggiustare di sale. Mettere nel mixere ed aggiungere il burro freddo. Comporre la terrina: uno strato di paté, uno di fichi secchi aperti in due, altro strato di paté e uno di pistacchi…e così fino ad esaurimento ingredienti.
Il piatto forse è più natalizio che autunnale, ma condfido nel fresco che c’è nell’aria.
(Non c’è modo di correggere gli errori…tipo “usili” so che si scrive “ausili”…)
…ok: non mi si apre il blog della destinataria, pur avendo recuperato il logo del contest non me lo fa allegare…sai che c’è? La buona volontà ce l’ho messa…
Tutto questo è per Roberta (ti chiami così, giusto? Spero di si) e la sua mamma…andate a leggere da
Notte!!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post