Tartellette di pasta frolla con crema ai formaggi…

7 agosto 2013Cristiana
Secondo voi a che età si può andare a dormire a casa di un amichetto?
Quando ero piccola secondo i miei mai…e li seguo a ruota!!!
Non è un discorso di esser mamma chioccia iperprotettiva (ma anche si!), non è tanto che non mi fido…è proprio che non sai mai come possa reagire un bambino a dormire fuori  casa sua.
Tutto questo giro per dire che, per quanto mi riguarda, ho chiuso: a casa nostra non ci dorme più nessuno fino ai 15 anni!!
Ieri i miei figli mi hanno implorato di far dormire un amichetto qui da noi: per farli addormentare è stato un inferno e stamattina mi son ritrovata svegliata dall’ospite insonne all’alba coi miei piccoli mostri beati a dormire…
Sarò orso, sarò poco ospitale ma che barba!! 
Io: “Non vuoi dormire un altro po’?”
Lui: “No…a me non piace dormire….”
Io: “Vuoi che ti preparo la colazione e ti accendo la tv?” (Tanto non è figlio mio!!)
Lui: “No: voglio giocare! Ma tu devi stare qui perché non voglio restar da solo”
Io: “Ok. Ma a casa tua normalmente che fai?”
Lui: “Mi preparo la colazione e gioco o vedo la tv e aspetto che mamma si sveglia”
…non potevi seguire la tua routine anche qui?
In attesa del risveglio dei suoi amichetti posto una ricetta presa da un vecchio Sale e Pepe (giugno 2011) …cri

Per il guscio di pasta frolla:

250 farina 00
125 burro morbido a dadini
1 uovo
un limone non trattato
1 cucchiaino di zucchero
sale

Per la farcitura:

250 g di ricotta di pecora
150 g di formaggio spalmabile
100 g di robiola fresca
100 g di cioccolato bianco
2 cucchiai di miele
cannella in polvere
un limone non trattato
mirtilli, lamponi, ribes

Setacciare la farina sul piano di lavoro e formare la fontana. Aggiungervi il burro, l’uovo, un pizzico di sale, lo zucchero e la scorza grattata del limone. Impastare velocemente fino ad ottenere una consistenza morbida. Se dovesse risultare troppo granuloso aggiungere 40 ml di acqua fredda (nel mio caso non c’è ne è stato bisogno). Lasciar riposare in frigorifero per 30 minuti avvolta nella pellicola.
Stendere la pasta in uno stampo imburrato ed infarinato (ho usato stampi monoporzione). Bucherellare la pasta, coprirla con della carta forno e riempire con dei legumi secchi. In forno a 200° per 10-15 minuti.
Far raffreddare. Mescolare i formaggi col miele, con un cucchiaino di cannella, 3/4 di cioccolato bianco grattugiato e la scorza di limone. Versare la crema ottenuta nel guscio e guarnire con i frutti di bosco e il cioccolato rimasto.

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Valeria Ciccotti

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post