Occhi di bue al tè per il vegetal monday

17 giugno 2013Cristiana
Non capisco cosa cavolo ho: sarà la stanchezza accumulata, il tempo che ha fatto su e giù, ma mi sento una “chiavica” (come si dice qui a Roma, anche se non si dovrebbe dire…). 
Qualsiasi gesto mi costa una fatica abnorme…il giardino che è stato sempre il mio rifugio mi spaventa…forse sono invecchiata tutto insieme?? Ma non ho ancora l’età per usarla come giustificazione! 
Ieri mi sono sentita male dopo aver corso…oggi voglia di andare in piscina a nuotare: nulla!
…raffreddore, voce a zero…uffa che barba, uffa che noia!!
Non sono un tipo lamentoso, ma mi sto calando alla perfezione nel personaggio…ciondolando nervosa per casa, grugnendo alle richieste dei figli, sforzandomi di sorridergli per fargli capire che sotto l’ammasso di carne che vagola senza meta c’è ancora la loro mamma…passerà…
Anche il blog è stato messo un po’ da parte…più che lui ho sospeso tutte le visite ai blog amici…in questo caso credo che la colpa sia nella minor voglia di stare in cucina, ma questo credo sia normale visto l’arrivo del caldo…anche stare al pc non mi sconquinfera…poi coi piccoli dentro casa devo dare il buon esempio: non possono loro, non posso io…rimedierò…
Insomma mi affido al futuro e per oggi una una ricetta veloce per il vegetal monday e per un contest amico…cri
Pasta frolla al tè.

250 g farina 00
125 g zucchero di canna
1 cucchiaio di amido di mais
60 g olio d’oliva
1 pizzico di sale
1 bustina di tè nero tipo Ruhunu
latte di soia
Per farcire marmellata di pesche home made.
Per decorare zucchero a velo
Disporre la farina a fontana. Aggiungervi lo zucchero, il sale, l’amido e il contenuto della bustina di tè.
Iniziare a lavorare aggiungendo l’olio. Se il composto dovesse risultare troppo duro aggiungere del latte di soia. Deve avere la stessa consistenza della pasta frolla classica.
Lasciare riposare una mezzora in frigorifero in un piatto coperto con un telo.
Stendere la pasta e con l’aiuto di un bicchiere ottenere dei tondi. Ottenuto un numero pari, ad una metà, con l’aiuto di una tazzina, eliminare il centro. Cuocere a 180° fino a doratura.
Lasciar raffreddare.
Stendere sul tondo la marmellata, disporvi l’anello e cospargere di zucchero a velo.
Con questa ricetta partecipo al contest di Floriana….
…e alla raccolta della Capra.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post