Si può cuocere un agnello per 12 ore? Si può, si può e non son la prima…agnello ai frutti rossi…

12 maggio 2013Cristiana
Volevo provare a fare un piatto con l’agnello…ho comprato il pezzo che mi serviva, torno a casa e Cris (sempre lei, lo so…) mi manda il link di WineContest: “Se ce la fai potrebbe essere un’altra occasione per tornare a Firenze…”. Come non accogliere la sfida?
Più volte ho letto ricette d’agnello con tempi di cottura esagerati (soprattutto in Francia) e così: guarda di qui, guarda di là ho deciso di provare…tutto molto semplice, bisogna solo avere un po’ di tempo…
Sul sapore…ormai dovreste conoscere la mia passione sull’abbinamento carne-frutta, in questo caso forse ho azzardato troppo ma ho cercato di riportare i profumi del vino usato per la marinatura nel piatto stesso…buona serata C.

La foto è stata fatta in notturna e non rende, ma i colori, per di più in tinta con la cocotte, erano uno spettacolo!

Cosa serve:

1,5 Kg spalla d’agnello
1 l di Bardolino
2 stecche di cannella
3 chiodi di garofano
un pugno di pepe rosa
un pugno di mirtilli rossi essiccati
1 vaschetta di fragole
50 g burro
sale
1 cucchiaino di amido di mais

Preparare una marinatura col vino, le spezie, i mirtilli rossi e le fragole. Coprirvi la carne e lasciar riposare per circa 8 ore in un luogo coperto. Girare ogni tanto la carne.
Far fondere il burro in un tegame di ghisa ( o in un tegame a fondo spesso), a fuoco vivace far rosolare la carne su tutti i lati. Aggiungere il liquido della marinatura, coprire con un coperchio e mettere in forno a 100° per 12 ore. L’ho lasciato cuocere tutta la notte, l’ho girato solo una volta.
Togliere dal forno, filtrare il liquido in una padella, aggiungervi un cucchiaino di amido di mais sciolto in acqua e far addensare. Salare e servire con la salsa.
…ovviamente sono stata cazziata dal marito per l’antieconomicità del piatto…mea culpa: non ci avevo pensato!

Con questa ricetta partecipo al contest di Cre-Azioni in cucina

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post