Pensa che ti ripensa….un chili con carne con fagioli….

28 aprile 2013Cristiana
….ho chilato una settimana fa…ma a post stavo messa male.
Posso esser sincera? Lo sarò: quando ho visto la ricetta scelta da Anne sono rimasta un tantino perplessa…insomma: un po’ spiazzata e il mio primo pensiero è stato: “E mo’ (purtroppo è un mio brutto intercalare) che faccio?”…come se la fantasia trovasse pochi sbocchi per prendere il volo…
Poi ho visto gli entusiasmi delle altre e piano piano mi son ricreduta…e poi la cosa bella dell’ MTC è che da ogni sfida nasce altro, non so di preciso cosa si scateni, ma vengon fuori ricordi, racconti….come se la ricetta diventasse qualcosa di proprio, di personale…sarà il pensarci e ripensarci ma te ne appropri completamente..
Nel mio caso il primo ricordo è stato un viaggio in Texas…quando Anne parla di spazi infiniti la capisco…gli States hanno il gran fascino dell’immenso…strade che si perdono all’orizzonte…paesaggi che vanno e vanno…Il viaggio fu un coast to coast in macchina, sempre fatto da bambina, sempre fatto in maniera avventurosa…e proprio in Texas, in una riserva naturale restammo senza benzina (no comment). In quell’occasione ci venne in aiuto un ranger del parco che non si limitò al semplice: “Vi riempio il serbatoio”, ma ci ospitò a casa sua…ricordo poco o nulla di quella notte se non l’esperienza di dormire in un materasso ad acqua (novità assoluta per me..restata tale) con la figlia adolescente di lui che sapeva disegnare benissimo e che mi regalò il ritratto di un cavallo…
Dopo il ricordo, la ricerca dei peperoncini…..sono di Roma e il primo posto a cui ho pensato è stato il mercato di Piazza Vittorio. Mercato suggestivo, molto etnico e fortunatamente poco turistico….mercato che dista da casa mia una trentina di chilometri…e questo solo per far capire a chi ancora non capisce (riferimento casuale al parentume a me vicino…) di quanto “prenda” l’MTC…

Foto presa da internet…avevo anche portato la macchina fotografica, ma timida come sono mi vergogno anche a scattare…
Lì ho fatto razzia di tutti i peperoncini che ho trovato:

E ora? Son partita con la ricetta originale proposta da Anne…ho seguito tutto alla lettera e questo è il chili che è venuto fuori:

Ho usato i peperoncini lunghi: 3 rossi e 2 gialli.
Per la carne ho usato la spalla (come suggerito dalla ricetta), comprata sempre al mercato di Piazza Vittorio in un banco di carne Halal…che vendeva di tutto e quando dico di tutto…:

Questa foto è mia (lo so son strana: qui la timidezza ha fatto cilecca)…a voi indovinare di cosa si tratta…

Ho fatto cuocere la carne per 3 ore e mezza in una casseruola di ghisa…il risultato è stato sorprendente…lo stesso stupore di quando il pane mi lievita in forno: “Ma come è possibile???”
Come accompagnamento ho pensato a delle tortillas, fagioli, riso e patate…che fantasia, eh??

Ecco il piattone stile USA finito:

Per le tortillas:

280g di farina di mais precotta
un pizzico di sale
250 ml di acqua

Mescolare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido. Coprire con la pellicola e lasciar riposare per circa un’ora. Non avendo lo strumento idoneo ho formato delle palline che ho messo tra due fogli di pellicola, steso col matterello e poi passati in padella con olio….la cosa migliore è andare a vedere questo post.

Per il riso:

300g di riso tipo a chicco lungo
olio
1 spicchio d’aglio

Tostare per pochi minuti il riso con l’olio e l’aglio schiacciato. Coprire con acqua calda salata, portare ad ebollizione e far sobbollire fino a quando l’acqua non sarà completamente assorbita.

Per le patate speziate:

1 kg di patate
olio d’oliva
4 spicchi d’aglio
2 cucchiaini di coriandolo tritato
2 cucchiai di paprika forte
sale
pepe

Pelare le patate e tagliarle in spicchi. Metterle in acqua fredda, portare a bollore e far sobbollire per 10 minuti. Scolare ed asciugare. Accendere il forno a 200°. Mescolare 4 cucchiai di olio, 4 spicchi d’aglio sbucciati e schiacciati, 2 cucchiai di coriandolo tritato e la paprica in uno stampo da forno. Aggiungervi le patate e girare bene. Sale e pepe In forno fino a quando non diventeranno croccanti.

Per i fagioli:

200g fagioli rossi
200g fagioli neri
2 cipolle
1 cucchiaino di cumino in polvere
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
3 spicchi d’aglio
1 mazzetto di coriandolo fresco
olio d’oliva

Mettere a bagno i fagioli la  notte prima. Durante l’ammollo cambiare l’acqua due volte. Farli lessare fino a quando non risulteranno morbidi.
Tritare le cipolle e farle cuocere dolcemente a fiamma bassa con un filo d’olio, il cumino e il coriandolo in polvere.
Aggiungere i fagioli, durante la cottura con l’aiuto di una forchetta schiacciarne alcuni. Aggiungere gli spicchi d’aglio sbucciati e tritati.
Far cuocere a fuoco basso fino ad ottenere una crema.

….che fatica!!! Spero di aver scritto tutto e tutto in maniera corretta…grazie sempre ad Anne e all’MTC per avermi fatto rivedere le mie posizioni e per avermi insegnato tante cose nuove…e un abbraccio a chi non ha potuto vivere in maniera spensierata questa sfida…

…ovviamente con questa ricetta partecipo all’MTC



Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post