Pollo ripieno di capperi…più o meno

14 marzo 2013Cristiana
Pesanti. Ci son giornate che non possono non essere definite così…
Giornate che già sai dal giorno prima che prenderanno una certa piega…che vorresti evitarti…ma non se po’…poi mi dispiace perché riverso le ansie sul marito, che è già abbastanza oberato per cavoli suoi; il nervoso sui piccoletti che non c’entrano nulla…ti rendi conto che dovresti far solo un bel respiro, fare un bel “Ohm”, staccare il cervello dai problemi e vivere la vita nell’attimo…ma son tutto fuorché calma e meditativa, son fumantina e mi infervoro e non riesco a farmela passare a comando…e poi non è una giornata, sono due, sono tre…
Ho anche provato a fare un corso di meditazione anni fa: tutti seduti nella semioscurità a pronunciare l’ “ohm”…mentre stavo lì sbirciavo gli altri e pensavo a come facevano ad essere tutti belli concentrati ed ispirati…sarò blasfema, ma anche a messa (quando ci vado…) mi succede la stessa cosa: non riesco a staccare, mi deconcentro…abbasso lo sguardo e mi soffermo sulle scarpe della vicina, mi chiedo cosa c’entrino quelle scarpe con colei che le indossa, inizio a farmi i filmini su che cosa nasconda in realtà la pia signora coi baffi che indossa un tronchetto con tacco a spillo 12 (son due volte che mi capita di averla accanto…) e così la messa, la preghiera perdono qualsiasi significato…mi perdo…come adesso…capacità di concentrarmi nulla…
Per cucinare un casino: ho tante idee, ma poco tempo per realizzarle…devo suddividere il lavoro in tappe…e il risultato lascia un po’ a desiderare, non tanto per il gusto quanto per il discorso estetico: non c’è la testa, non c’è la calma e tanto viene perso per strada…
Ma gioisco per un sacco di altre cose…soprattutto per il nuovo Papa, che dal poco che ho sentito mi fa simpatia….staremo a vedere…
Notte serena a tutti C.
Cosa serve:

3 fettine di pollo
50g di burro morbido
1 cucchiaio abbondante di capperi Mediterranea Belfiore
sale
1 uovo
pangrattato
oidio per friggere
Tritate al coltello i capperi e, con l’aiuto di una forchetta, amalgamateli al burro. Formare un piccolo panetto e mettere in freezer per un paio d’ore.
Battete le fettine di pollo con un batticarne, dopo averle protette con della carta forno.
Prendere il panetto di burro, ritagliarne un rettangolino e metterlo al centro della fettina. Chiudere con degli stuzzicadenti. 
Sbattere l’uovo. Bagnare con l’uovo l’involtino, ripassarlo nel pangrattato a cui avrete aggiunto un po’ di sale; fare una seconda impanatura e lasciar riposare in frigorifero per un paio d’ore.
Scaldare abbondante olio e friggere ad una temperatura di 170° per 5/6 minuti circa.


Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post